Viaggio a Ritroso - plastico

Installazione



CHIESA CASTELLO SAN MARTINO DALL'ARGINE

NATALE 2014

Si trova sul lato ovest della piazza Martiri della Libertà. La chiesa è stata costruita sui resti di un precedente edificio religioso (demolito perché in pessime condizioni) e di una torre di fortificazione, di cui si trovano tracce nella base del campanile, su volontà di Scipione Gonzaga intorno al 1582. L'attuale facciata è successiva all'epoca della costruzione, e risale al 700. Al centro della facciata è posta l'immagine del santo cui è dedicata la chiesa, nell'atto di dividere il suo mantello per darne metà al povero al suo fianco. Di fianco 4 statue che raffigurano i 4 santi protettori del paese: a sinistra San Bonifacio e San Fortunato, a destra San Floro e San Reparato. La chiesa ha un'unica navata con tre cappelle ad ogni lato. In seguito al crollo del tetto del 1990 il soffitto a cassettoni non è più ammirabile se non per un solo frammento. Nelle nicchie lungo la navata ci sono pregevoli statue in stucco del XVI secolo che raffigurano apostoli e profeti. Nel presbiterio troviamo l'altare maggiore, in cattivo stato di conservazione, e due palchi di cantoria in legno della metà del XVIII secolo. Nella volta del presbiterio si possono ammirare 9 affreschi del XVI secolo, che raffigurano l'Eucarestia, i quattro evangelisti, la Trinità, l'Annunciazione, San Martino vescovo e Scipione Gonzaga. E' possibile intravedere un richiamo alla basilica di S. Andrea di Mantova, nell'utilizzo di alcuni accorgimenti architettonici tipici dell'Alberti, come le coppie di lesene corinzie a sorreggere la trabeazione.